Visualizzazioni totali

giovedì 16 dicembre 2010

IL PRESEPIO


Mentre un delizioso profumo di biscotti che mia figlia ha gentilmente provveduto a infornare si va diffondendo per tutta la casa,anche il presepio viene allestito....





domenica 5 dicembre 2010

LAVORO DI GRUPPO

Beh,questo è un lavoro un po' vecchiotto,fatto in gruppo.Ogni piastrella è stata fatta da una persona diversa e a partire dagli stessi moduli,ognuna di noi ha poi costruito qualcosa di differente.A me, è uscita fuori questa mantovana che ritiro fuori ogni anno per le feste.Il gruppo di lavoro è quello che chiamo" gruppo Trimac",con Barbara come capitano della compagnia.

Se ripenso alla mia completa estraneità al mondo del patchwork e alla mia scarsa abilità iniziale nel cucito,al mio dare come improbabile il mantenere un blog o l'organizzare mostre ,devo essere grata a quelle interazioni iniziali e a quelle venute di seguito che mi hanno permesso di fare cose che mi danno una certa soddisfazione. E' interessante rilevare ,a posteriori,come possa essere molto proficuo il collaborare e lavorare assieme ad altre persone,anche molto diverse tra loro, e come questo si trasformi sempre in occasione di accrescimento personale!



giovedì 2 dicembre 2010

L'ALBERO DI NATALE



Anche quest'anno è giunta l'ora degli addobbi natalizi...Mi sono presa una parte del pomeriggio in solitudine e ho allestito l'albero.C'è qualcosa di profondo in questo rituale che si ripete tutti gli anni.Un momento per fare dei bilanci ,per definire e guardare con più rassegnazione,quasi,ai fatti più o meno negativi dell'anno passato.Un momento che dedico in particolare a quelli che mancano all'appello, ripercorrendo i momenti rimasti impressi nella memoria come fosse solo ieri.
E' strano come gli anni che passano sembrino avvicinare sempre di più gli eventi invece che allontanarli!

venerdì 19 novembre 2010

UN ALTRO PATCHWORK.....

Ci conosciamo dal liceo,io e Lilian.

Tutte e due avevamo una grande passione per il disegno,che abbiamo coltivato,fino ad un certo punto,assieme. All’università ci siamo perse di vista,ognuna impegnata a rincorrere i propri studi,gli amori,gli affetti,su strade diverse.

Dopo molti anni passati,una sera al telefono ho risentito la compagna di banco di un tempo che chiedeva di me come ci fossimo appena lasciate davanti alle porte di scuola.

Da quella sera abbiamo ripreso a vederci più o meno regolarmente.Abbiamo condiviso altro tempo,altre passioni,altre preoccupazioni,altri dolori.

Dolori profondi i suoi,che avrebbero messo a dura prova chiunque.Io ammiro la sua forza d’animo che le ha permesso di resistere e non perdere la rotta in questo mare in tempesta che chiamiamo vita.

Così,un po’ per gioco e un po’ per necessità,l’estate scorsa ci siamo cimentate nuovamente con la pittura. O meglio,con la volontà di riempire di colore giornate difficili e faticose per entrambe.

Il risultato è stato questo piccolo rifugio,colorato in libertà,con la leggerezza di chi vuole staccare la spina e dove si può riconoscere la mia altra passione,il patchwork.

Un patchwork dipinto,questa volta.

.





martedì 16 novembre 2010

PERCORSI CERAMICI


Si è conclusa da poco la mostra "Percorsi ceramici" presso la Sala S.Rocco in Este.I lavori esposti sono stati eseguiti da studenti e insegnanti dell'I.I.S."G.B.Ferrari",sezione Liceo Artistico(già Istituto d'Arte A.Corradini) e sono stati il risultato di una attività di ricerca ed approfondimento tematico nel settore della ceramica,oggi purtroppo in grave crisi






















venerdì 12 novembre 2010

CORSO DI VETRATA ARTISTICA

In questi giorni ho partecipato ad un corso sulla vetrata artistica che si è svolto in parte nella sede della vetreria d'arte Tomanin di S.Bellino,nei pressi di Rovigo.Devo dire che il vetro mi ha sempre trasmesso una sensazione di freddo e non avevo mai considerato la possibilità di cimentarmi in una lavorazione di questo tipo.Mi sono dovuta ricredere, constatando come sia, in realtà ,un materiale comunque plasmabile e che concede la possibilità di numerose interpretazioni,alcune delle quali spettacolari.
Il titolare della vetreria si è inoltre adoperato con estrema generosità e pazienza sia nell'insegnamento che nell'accoglierci nello spazio che è anche la sua abitazione.

Lavorazione Tiffany con saldatura a stagno




Legatura al piombo





Legatura dei vari pezzi con il piombo che poi verrà saldato

La sede della Vetreria d'Arte



.








Lampada con saldatura a stagno tipo Tiffany


La vela,soffitto del bagno









Il lavoro di pittura a grisaglia sulle varie parti di vetro



La sede della vetreria Tomanin ,splendida dimora restaurata ad arte e adibita in parte ad esposizione e laboratorio